Cividale del Friuli Patrimonio Unesco

English

La zona dove oggi sorge Cividale del Friuli era abitata fin dall'epoca preistorica, come testimoniato da reperti archeologici risalenti al Paleolitico e all'Età del Ferro.
A partire dal IV secolo venne occupata da popolazioni paleo-venete e successivamente da popolazioni celtiche.
Giulio Cesare fondò la città attorno al 50 a.C. con il nome Forum Iulii: è da qui che deriva il nome Friuli.
Dal 568 d.C. fu sede del primo Ducato longobardo in Italia. Fu sede del Patriarcato di Aquileia durante il regno longobardo e la successiva dominazione dei Franchi di Carlo Magno (dal 774). Tra la fine del VIII e gli inizi del IX secolo assunse il nome di Civitas Austriae (città orientale) da cui deriva il nome attuale.
Nel 1077 fu capitale dello stato patriarcale friulano e nel 1420 venne annessa alla Repubblica di Venezia.
Nel 1797 passò all'impero asburgico dopo il trattato di Campoformido tra Napoleone e l'Austria. Nel 1866, dopo la Terza Guerra d'Indipendenza fu annessa al Regno d'Italia con il Veneto e il Friuli.
Fu occupata dagli austriaci durante la Prima Guerra Mondiale e a seguito della guerra di liberazione succeduta alla Seconda Guerra Mondiale fu insignita come città della Medaglia d'Argento al Valor Militare.

Visita virtualmente la città o guardala con la Web-cam panoramica

Monumenti ed edifici storici di rilievo

Vuoi visitare la città con una guida? Scegli le visite guidate Turismo FVG - Gratis con FVG Card

img_ricerca

Tempietto Longobardo e Monastero di S. Maria in Valle

Straordinaria testimonianza dell'architettura alto-medioevale. Dichiarati nel 2011 Patrimonio dell’Umanità nell’ambito del sito seriale “Italia Longobardorum”.
Visita virtuale del Tempietto Longobardo
Orari di apertura, prezzi e recapiti dei musei - Gratis con FVG Card

Museo Cristiano e Tesoro del Duomo di Cividale

Ospita il Patrimonio longobardo, dove sono conservati l'Altare di Ratchis e il Battistero di Callisto, e il Tesoro del Duomo, dove sono esposti oggetti di oreficeria e di uso liturgico, opere d'arte pittorica e scultorea, manoscritti, codici e paramenti.
Orari di apertura, prezzi e recapiti dei musei - Gratis con FVG Card

L'Ipogeo Celtico

Vari ambienti sotterranei, ricavati da una cavità naturale lungo l'argine roccioso destro del fiume Natisone. D'età preromana, si ipotizza un uso funerario in epoca celtica o come carceri nel periodo romano o longobardo.
Orari di apertura, prezzi e recapiti dei musei

Il Ponte del Diavolo

ll ponte del Diavolo è uno dei simboli di Cividale del Friuli. Arditamente sospeso sul Natisone ed avvolto nella leggenda...
Visita virtuale del Ponte del Diavolo

 

Il Museo Archeologico Nazionale

Ospita la Mostra Longobarda e frammenti di lapidi romane, paleobizantine, altomedioevali e romaniche.

 

Il Castello Canussio

Il complesso , molto articolato, è caratterizzato dalla stratificazione di elementi risalenti alle diverse epoche storiche e dalla serie di torrette merlate di diversa altezza.
Orari di apertura, prezzi e recapiti dei musei

 

La Casa Medioevale

La "casa più vecchia di Cividale" o "casa dell'orefice". Infatti, tale costruzione, datata metà-seconda metà XIV secolo, doveva ospitare un laboratorio orafo.
 


Scarica la mappa della città di Cividale del Friuli